Title: Capitolo 17 - La LCA di componenti finestrati innovativi
Authors: ASDRUBALI FRANCESCOBALDASSARRI CATIAARDENTE FULVIO
Publisher: Editoriale Delfino
Publication Year: 2017
JRC N°: JRC100373
ISBN: 978-88-97323-65-5
URI: http://www.editorialedelfino.it/life-cycle-assessment-applicata-all-edificio.html
http://publications.jrc.ec.europa.eu/repository/handle/JRC100373
Type: Articles in periodicals and books
Abstract: Il settore delle costruzioni offre attualmente buone opportunità per ridurre i consumi energetici globali. In particolare la ricerca negli ultimi anni si è concentrata sull’impiego di nuovi materiali, nuove tecnologie e nuovi processi manifatturieri da utilizzare nel settore dei serramenti, poiché si è stimato che alle finestre è associato un alto potenziale di riduzione dei consumi energetici degli edifici. L’applicazione della LCA ai componenti finestrati è strategica al fine di indirizzare la progettazione verso l'utilizzo di soluzioni più sostenibili e rispettose dell'ambiente. Tale metodologia infatti adotta un approccio multi-criterio, cioè valuta gli effetti di una scelta progettuale secondo una molteplicità di indicatori di impatto ambientale. Inoltre nel corso delle diverse fasi del ciclo di vita è in grado di tenere in considerazione le molte funzioni cui le finestre assolvono evitando che gli impatti ambientali semplicemente si spostino da una fase all’altra del ciclo di vita del prodotto. Infatti benché gli impatti dovuti alla produzione della finestra siano relativamente piccoli rispetto al consumo di energia durante la fase di utilizzo, quando vengono moltiplicati per i molti milioni di finestre prodotte ogni anno, gli effetti cumulativi possono diventare grandi in termini assoluti. Al fine di analizzare alcuni aspetti significativi riguardanti l’applicazione della LCA alle finestre nel presente capitolo sono stati descritti tre casi di studio, ognuno con una specifica finalità. Lo studio LCA di una finestra in legno ha offerto l’opportunità di analizzare aspetti specifici per l’applicazione della LCA alle finestre: la scelta dell’unità funzionale, la determinazione della vita utile della finestra, la stima dei consumi energetici dell’edificio attribuibili al serramento, la redazione della Dichiarazione Ambientale di prodotto (EPD). In particolare si è descritto come alla scelta dell’unità funzionale debbano accompagnarsi considerazioni sulle funzioni della finestra (termica, illuminotecnica, acustica, strutturale, tenuta all’aria, ecc…) soprattutto nell’ottica di una LCA comparativa di diverse soluzioni e di scenari di ottimizzazione delle prestazioni termiche, ottiche ed acustiche dell’infisso. Quanto alla definizione di vita utile si è descritto l’approccio “tecnico” (vita utile che dipende dalla durata di ogni componente) e quello “teorico” (vita utile intesa come numero di anni per cui la finestra mantiene le sue prestazioni senza essere riparata). Per la determinazione dei consumi energetici per la climatizzazione, si è descritta la scelta di effettuare simulazioni dinamiche su di un modello semplificato di stanza considerando la finestra come unica superficie scambiante calore con l’esterno. Si è infine mostrata l’opportunità di esprimere i risultati in conformità con quanto previsto dalla etichettatura ambientale EPD al fine di rendere possibile il confronto con studi EPD già resi pubblici. Dopo aver discusso lo stato dell’arte della applicazione della metodologia LCA a finestre già disponibili nel mercato ci siamo proposti di presentare un caso di studio condotto su una finestra innovativa in fase di progettazione e sviluppo. Attraverso questo caso di studio abbiamo mostrato gli ostacoli incontrati nell’utilizzo della LCA nella valutazione dell’impatto ambientale di una finestra innovativa, soprattutto dei processi produttivi non ancora disponibili alla scala industriale ed il cui impatto ambientale non è ancora accertato. Uno studio sull’efficienza dei processi industriali ha permesso di aggiornare e costruire datasets da impiegare nello studio LCA comparativo tra i processi di deposizione dei film sottili dei vetri elettrocromici tradizionali e delle finestre NEC innovative rispettivamente. La stessa analisi ha permesso di dare una risposta alla scarsità di dati di letteratura e di dare indicazioni sui possibili vantaggi di alcuni processi produttivi rispetto ad altri sin dalle prime fasi di progettazione della nuova finestra. Infine con l’ultimo caso di studio ci siamo proposti di presentare un esempio di integrazione nel Project Management delle fasi della LCA al fine di perseguire la sostenibilità nella progettazione di nuovi materiali e nuovi processi nel settore dei serramenti. In particolare è stato descritto il "Metodo LCA" specifico per gli obiettivi del progetto e gli “strumenti LCA” sviluppati per supportare la progettazione. Con questo caso di studio si è voluto portare l’attenzione sull’importanza di integrare gli specifici obiettivi della sostenibilità nella pianificazione e programmazione dei progetti di ricerca e sviluppo.
JRC Directorate:Sustainable Resources

Files in This Item:
There are no files associated with this item.


Items in repository are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.