Title: La Prioritizzazione delle Sostanze Chimiche Secondo la Normativa Reach: Strumenti per la Stima della Tossicità delle Sostanze e per il Loro Ordinamento Sviluppati dall'European Chemicals Bureau
Authors: PAVAN MANUELAWORTH ANDREW
Citation: SITOX Informa: Periodico della Società Italiana di Tossicologia vol. 11 no. 1 p. 5-8
Publisher: Società Italiana di Tossicologia
Publication Year: 2008
JRC N°: JRC45285
URI: http://www.sitox.org/docs/sitox_informa_apr08.pdf
http://publications.jrc.ec.europa.eu/repository/handle/JRC45285
Type: Articles in Journals
Abstract: La prioritizzazione delle sostanze chimiche secondo il nuovo regolamento europeo sulla registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche REACH (Registration, Evaluation, Authorisation of Chemicals)1,2, costituisce uno degli aspetti della nuova normativa prevista in particolare nella procedura di valutazione per la inclusione delle sostanze nel sistema di autorizzazione. L¿autorizzazione è un processo finalizzato alla sostituzione delle sostanze maggiormente pericolose e a un migliore controllo dei rischi conseguenti a specifici utilizzi. Un produttore, importatore o utilizzatore non potrà immettere sul mercato o utilizzare, in un determinato modo, sostanze considerate particolarmente pericolose (incluse nell¿allegato XIV) senza ottenere preliminarmente un¿opportuna autorizzazione dall¿Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA, http://echa.europa.eu/home_it.html). Le sostanze che attualmente destano maggiore preoccupazione in virtù delle loro proprietà pericolose sono le sostanze CMR (cancerogene, mutagene o tossiche per la riproduzione) di categoria 1 e 2; le sostanze EDC (Endocrine disruptors) che modificano le funzionalità del sistema endocrino; le sostanze sensibilizzanti sul sistema respiratorio; le sostanze POP (inquinanti organici persistenti), PBT (sostanze persistenti, bioaccumulanti e tossiche) e vPvB (sostanze molto persistenti e molto bioaccumulanti), individuati sulla base dei criteri indicati in allegato XIII della normativa. La procedura di autorizzazione prevede quattro fasi fondamentali: identificazione di una lista di sostanze candidate all'eventuale inclusione nell'allegato XIV secondo i criteri definiti nell'Articolo 57, definita su proposta dell¿Agenzia e delle autorità competenti degli Stati membri; identificazione, da parte dell'Agenzia, delle sostanze elencate nella lista delle sostanze candidate che figurano nel programma di lavoro di dell'Agenzia secondo l'Articolo 83; identificazione di sostanze prioritarie da includere nell'elenco delle sostanze candidate secondo i criteri definiti dall'Articolo 58(3) ed infine inclusione delle sostanze nell'allegato XIV in base ai criteri definiti dall'Articolo 58(1).
JRC Institute:Institute for Health and Consumer Protection

Files in This Item:
There are no files associated with this item.


Items in repository are protected by copyright, with all rights reserved, unless otherwise indicated.